Eventi e conferenze: Il nostro impegno per il clima durante la Pre-COP26

Il 2021 è stato un anno cruciale per la salvaguardia ambientale e, a cinque anni dagli Accordi di Parigi, è fondamentale che a livello istituzionale vengano prese decisioni impellenti per contrastare i cambiamenti climatici. L’Italia gioca un ruolo fondamentale in questo, tanto che a Milano si è tenuta la Pre-COP26, uno degli annuali meeting mondiali legati al tema del clima. 

In questo contesto come E.ON abbiamo organizzato, in qualità di uno dei principali attori nel settore delle energie rinnovabili e promotore di iniziative di sostenibilità ambientale, importanti iniziative di sensibilizzazione.

Pre-COP26 a Milano e COP26 a Glasgow: il contesto

Prima di vedere nel dettaglio le attività di E.ON durante le Pre-COP26, vediamo in cosa consisteva l’incontro e perché, insieme alla COP26 di Glasgow, è di fondamentale importanza per la lotta ai cambiamenti climatici.

La COP26 è l’annuale conferenza sul clima delle Nazioni Unite, detta Conferenza delle Parti (da cui l’acronimo COP). Si tratta di un’assemblea fondamentale, con il compito di monitorare l’efficacia delle decisioni assunte dalle istituzioni in campo climatico. La prima COP nacque nel 1992 quando 154 Stati siglarono a Rio la prima convenzione sul clima, nota con il nome United nations framework convention on climate change (Unfccc). Di particolare importanza la COP21, che prese a luogo a Parigi nel 2015, in cui avvenne la sigla dei celebri Accordi di Parigi per il clima. Quest’anno la COP si terrà a Glasgow il prossimo novembre sotto la presidenza del Regno Unito e in collaborazione con l’Italia.

A precedere la COP c’è invece un altro momento di dibattito e confronto fondamentale, cioè la Pre-COP26. Si tratta di una riunione ministeriale ufficiale che precede la COP26. Quest’anno si è svolta a Milano dal 30 settembre al 2 ottobre. Si tratta di un momento molto importante, perché la Pre-COP è stato il contesto giusto per fare in modo che istituzioni e non solo pongano sul tavolo le problematiche relative ai cambiamenti climatici e che spinga per l’adozione di pratiche sostenibili

Una settimana di incontri, dibattiti ed eventi con lo scopo di creare un ambiente informale in cui leader, istituzioni, movimenti e anche aziende discutano sulle cause dei cambiamenti climatici, identifichino i potenziali ostacoli per raggiungere gli obiettivi di riduzione dell’inquinamento, per fare in modo di identificare obiettivi e soluzioni che verranno discusse durante le negoziazioni della COP26.

Gli eventi di E.ON durante la Pre-COP26

Per supportare e sostenere l’impegno sul clima della Pre-COP abbiamo deciso di organizzare una serie di progetti ed iniziative in collaborazione con CIO-UNESCO. Due i temi fondamentali: la salvaguardia degli oceani attraverso il nostro progetto Energy4Blue e l’educazione ambientale nelle scuole nell’ambito del nostro progetto E.ON Scuole.

Davide Villa, Chief Customer Officer di E.ON «La Pre-COP26 rappresenta il contesto ideale sul quale poter ribadire il nostro impegno per la sostenibilità e la salvaguardia del pianeta. [...] Un’occasione per poter contare sull’esperienza e competenza di partner di spessore che sono impegnati con noi alla realizzazione dell’evento per essere da stimolo ed esempio nel coinvolgere altre realtà nella lotta al cambiamento climatico». 

L'intervista è possibile recuperarla sul canale youtube di E.ON Italia o più comodamente cliccando qui.

Educazione ambientale nelle scuole

Con Odiamo Gli Sprechi, il nostro progetto educativo dedicato alle scuole, siamo impegnati ad offrire ai docenti strumenti didattici per diffondere una corretta educazione ambientale nelle classi e agli studenti un modo innovativo di imparare divertendosi, anche su temi complessi come la sostenibilità e il cambiamento climatico.

Quest’anno il nostro progetto, inserito negli eventi del programma del Ministero della transizione Ecologica All4Climate - Italia 2021, prevedeva durante la Pre-COP26 una lezione training sui cambiamenti climatici per i docenti tenuta dal meteorologo e divulgatore scientifico Andrea Giuliacci. Tutti i dettagli dell’evento qui

A vostra disposizione il video della lezione ai docenti qui nel canale youtube di E.ON Italia.

Inquinamento delle acque marine e la salvaguardia degli oceani

Per la Pre-COP26 inoltre sono stati molti gli eventi legati a Energy4Blue, il nostro progetto per la salvaguardia degli oceani. Da anni infatti siamo impegnati a sostenere iniziative volte a contrastare l’inquinamento dell’acqua, per la protezione delle tartarughe marine e per il ripristino degli habitat marini.

  • Oceanthon: avrà luogo la seconda edizione dell'Oceanthon, l’hackathon italiano digitale dedicato all'oceano e al clima, aperto a giovani talenti. L’iniziativa, di cui siamo main partner e sponsor, è nata in collaborazione con la Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO e ha lo scopo di proporre soluzioni trasformative e modelli digitali per realizzare l'oceano di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo.  
  • Ocean & Climate Village: presso la Triennale di Milano sarà presente un villaggio educativo dove bambini e adulti potranno conoscere il Decennio del Mare il progetto con un focus sui cambiamenti climatici e il loro impatto sull’ambiente marino. Il Villaggio sarà un aggregato di attività didattiche, in modo da costituire uno spazio per lo sviluppo di sessioni didattiche e divulgative.

Scarica l'articolo

Scarica PDF

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati a My E.ON e condividi le news per collezionare gli ecoPoints di Energy4People e ricevere premi e sconti.