Bambini corrono su un prato con un mappamondo e cartoncini colorati in mano

Didattica STEM ed educazione ambientale: riparti con il nuovo Progetto Scuole E.ON

Un ponte tra tutte le generazioni per costruire un futuro green! Ecco il grande obiettivo del Progetto Scuole E.ON, con al centro tre aree di insegnamento: educazione ambientale, consumo consapevole e sostenibilità. Grazie al carattere interdisciplinare dell’educazione ambientale il progetto si integra anche nella didattica STEM, Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica, la cui importanza è ormai riconosciuta a livello internazionale.

Iscrivere la propria classe alla settima edizione del Progetto Scuole E.ON è quindi una grande opportunità per tutti gli insegnanti delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Significa infatti intraprendere insieme ai ragazzi un viaggio affascinante e formativo alla scoperta di temi sempre più decisivi per il futuro del Pianeta, e anche arrivare più preparati a quelle sfide che la stessa scuola ormai richiede.

In E.ON crediamo in un nuovo approccio educativo. Per questo, in collaborazione con Pleiadi e Meteo Expert, e grazie alle straordinarie capacità divulgative del noto meteorologo Andrea Giuliacci, abbiamo sviluppato un metodo che si basa su divertimento e rigore scientifico. I ragazzi infatti apprendono partendo da dati concreti e verificati, per poi lasciarsi coinvolgere dalla pratica. In questo modo consapevolezza ambientale e comportamenti concreti diventano la base per la crescita degli alunni e un grande esempio per gli adulti. Il tutto all’insegna della scienza, della curiosità e dell’entusiasmo, perché ogni nozione si trasforma in una sfida interattiva e collaborativa!

La forza del metodo è testimoniata dal suo successo: già 30.000 studenti e oltre 1.000 classi hanno partecipato alle precedenti edizioni. Un percorso didattico così appassionante, serio ed efficace può essere uno straordinario strumento per tutti gli insegnanti, alcune volte alle prese con le difficoltà di materie complesse in cui teoria e pratica possono rimanere piuttosto distanti.


 

Un progetto che valorizza le discipline STEM e il lavoro degli insegnanti

Con l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, le Nazioni Unite riservano alle discipline STEM un’attenzione speciale, riconoscendo loro una straordinaria utilità nel promuovere il pensiero critico, la creatività, il lavoro di squadra e il problem solving. Sono tutte caratteristiche fondamentali per i temi ambientali, che dal punto di vista tecnologico richiedono soluzioni innovative, spesso sperimentali.

Anche in Italia Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica sono diventate sempre più importanti negli ultimi anni. Tra il 4 e l’11 febbraio 2024 ci sarà una settimana nazionale dedicata alle materie STEM. L’appuntamento potrebbe diventare fisso, annuale, e per questo si è in attesa dell’approvazione definitiva di una legge. Nel nostro Paese siamo però ancora in ritardo rispetto al numero di laureati in queste discipline, solo il 24,5%. Forse proprio l’educazione ambientale potrebbe contribuire ad accendere maggiore interesse verso questi ambiti. I numeri, d’altra parte, già indicano una tendenza molto interessante. Secondo il 70% dei docenti intervistati durante l’ultima edizione del Progetto Scuole E.ON infatti, i ragazzi sono preoccupati per il futuro dell’ambiente. Inoltre, sempre il 70% dei docenti ha dichiarato che le attività formative svolte a scuola hanno una grande influenza sui comportamenti concreti delle famiglie.

Unendo teoria e pratica in modo armonico e coinvolgente, il Progetto Scuole E.ON può diventare allora una chiave decisiva per i docenti che vogliono introdurre i bambini e i ragazzi al mondo di domani. Il linguaggio multidisciplinare dell’educazione ambientale è infatti perfetto per apprendere in modo divertente i principi base della fisica, della chimica e della matematica. D’altra parte, grazie a temi come sostenibilità e consumo consapevole, gli stessi insegnanti possono trovare un percorso didattico adatto a tutti, dalle esigenze dei ragazzi a quelle della scuola.

La settima edizione del Progetto Scuole E.ON

Se sei un insegnante, il progetto è stato pensato per facilitare al massimo le tue attività! Partecipare alla settima edizione del Progetto Scuole E.ON è semplicissimo, ti basterà andare sul sito e inviare la richiesta all’indirizzo dedicato.

  • Il programma è gratuito e mette a disposizione, tua e della classe, tutto il materiale didattico necessario. Si tratta di strumenti pensati per i più piccoli da grandi esperti per educare le nuove generazioni ai temi della sostenibilità e all’uso consapevole dell’energia. Il cuore del programma, nelle prime fasi, sta nell’interazione tra Game Box e Action Book. Scopriamoli!

  • Ogni classe iscritta al progetto riceverà gratuitamente, fino a esaurimento scorte, una Game Box, un vero gioco in scatola contenente le modalità di svolgimento delle attività, dadi di diverse forme e colori, carte con indizi e soluzioni dei quiz presenti nell’Action Book, clessidra per le prove a tempo. In altre parole, tutti gli strumenti per fare gli esperimenti proposti nel libro!

  • L’Action Book è invece il libro-gioco digitale che permette ai ragazzi di interagire coi protagonisti Elio, Nami, Andrea Giuliacci e l’eccentrica inventrice Mrs. Green, che percorrerà l’Italia a bordo della sua super bicicletta. Ogni mese viene pubblicato un nuovo capitolo sul sito, nel quale i protagonisti devono superare un ostacolo grazie all’innovazione tecnologica.

  • Nel libro troviamo diversi temi: la mobilità sostenibile, l’impronta ecologica, il riciclo, la raccolta differenziata, l’innovazione scientifica, le energie rinnovabili, l’alimentazione sostenibile, la biodiversità.

I ragazzi in classe seguono così le avventure dei protagonisti dell’Action Book e contemporaneamente si cimentano negli esperimenti proposti. Ma il percorso non finisce qui: nuove sfide ed eventi vi aspettano nella seconda parte dell’anno scolastico. Per sapere quali, basta iscriversi al progetto e seguirci in questo entusiasmante percorso alla scoperta della sostenibilità!

Portale S.O.F.I.A., uno strumento in più per gli insegnanti

Poiché il grande obiettivo è l’educazione alla sostenibilità, è necessario che gli insegnanti possano utilizzare tutti gli strumenti per rispondere nel migliore dei modi alle esigenze e alle domande dei ragazzi sulle tematiche ambientali. Sul portale S.O.F.I.A del Ministero dell’Istruzione e del Merito abbiamo messo a disposizione, sempre in collaborazione con Pleiadi e Meteo Expert, un corso di formazione (ID corso 88661) pensato per i docenti, sulla sostenibilità ambientale e i cambiamenti climatici. Il corso consente anche di ricevere crediti formativi.

Iscrivi la tua classe al Progetto Scuole E.ON, anche tu puoi rendere l’Italia più verde insieme ai tuoi alunni!

Scarica l'articolo

Scarica PDF

Ti è piaciuto questo articolo?

Per ricevere la nostra Newsletter, registrati all'Area
Riservata ed entra nella Green Community E.ON;
potrai condividere le news e collezionare così
ecoPoints per ottenere premi e sconti.