Back to school: un rientro a scuola sostenibile

Back to school: un rientro a scuola sostenibile con E.ON

La fine dell’estate per moltissime famiglie significa solo una cosa, l’inizio della scuola o come si dice ora: Back to School! Con l’arrivo di settembre per bambini e ragazzi arriva il momento di preparare lo zaino e tornare finalmente tra i banchi scolastici, soprattutto dopo questo difficile anno.

Penne, matite, gomme, quaderni e zaini: quando si ritorna a scuola è importante che i nostri ragazzi abbiano tutti i materiali utili per avere successo in questo percorso. Affrontare il ritorno a scuola in chiave sostenibile non è solo importante per avere un minore impatto sull’ambiente, ma anche per insegnare ai più piccoli che in ogni scelta che facciamo possiamo essere green.

Se è vero che le giovani generazioni influenzano positivamente le scelte delle famiglie in ottica dell’eco-sostenibilità, come abbiamo rilevato anche con un sondaggio nel progetto dedicato alle scuole, in questo caso è fondamentale il ruolo di tutti i genitori. Ma come fare? Ecco qui alcuni dei nostri consigli!

Per un back to school sostenibile

Riciclo e riuso sono le parole d’ordine per un ritorno a scuola sostenibile. Come prima cosa, infatti, non è necessario comprare cose nuove quando abbiamo già quelle degli anni scorsi ancora in buono stato. Se così invece non fosse possiamo sia comprare oggetti usati sia orientarci su prodotti ecosostenibili. Prima di vederli nel dettaglio, ricordiamoci però di fare attenzione agli imballaggi evitando il più possibile quelli in plastica monouso.

Matite, quaderni e penne sostenibili

Comprare cancelleria sostenibile è oggi molto facile. Per quanto riguarda i quaderni, dato che la produzione di carta ha un importante impatto ecologico, è bene orientarsi su quelli in carta riciclata e non sbiancata. Lo stesso discorso vale per diari e agende, meglio ancora quelle che usano inchiostri vegetali.

Per le matite e pastelli, immancabili nelle scuole elementari e non solo, oggi è possibile trovare in vendita quelli fatti in legno riciclato, ecologici oppure provenienti da boschi e foreste gestite in modo sostenibile. Grandi marche ormai hanno fatto questa scelta. 

Meglio poi evitare le penne usa-e-getta di plastica, optando per penne ecosostenibili fatte con bambù o altri materiali ecosostenibile, oppure in plastica riciclata. Ancora meglio quando hanno la cartuccia sostituibile, così verranno prodotti meno rifiuti. 

Astucci e zaini ecosostenibili

Più che per la cancelleria, il riuso e il riciclo vale per zaini e astucci. Lo zaino ecosostenibile per eccellenza è quello abbiamo già comprato ed è ancora integro, basta un lavaggio e il gioco è fatto. Oppure quelli di amici o parenti appena usato.

Per gli acquisti di prodotti nuovi sono sempre di più le aziende che hanno deciso di produrre zaini, astucci e tutti i materiali scolastici in modo ecosostenibile. Famosi produttori di zaini hanno deciso di creare una linea prodotta a partire dal riciclo delle bottigliette di acqua in plastica. In questo modo è possibile in futuro una scuola sostenibile.

I premi di E.ON per il ritorno a scuola

Noi di E.ON, da sempre in prima linea per la diffusione della sostenibilità anche nell’ambito delle scuole, abbiamo voluto aiutare le famiglie a preparare un ritorno a scuola all’insegna delle sostenibilità grazie ai diversi premi per la scuola resi disponibili nel nostro programma di engagement Energy4People.

Il programma, disponibile non solo per i nostri clienti ma anche per i loro amici e vicini, permette di accumulare preziosi punti svolgendo azioni sostenibili, i quali possono essere usati per ottenere premi.

Scarica l'articolo

Scarica PDF

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati a My E.ON e condividi le news per collezionare gli ecoPoints di Energy4People e ricevere premi e sconti.