Cosa sono le energie rinnovabili

Si sente parlare sempre più spesso, sia nella quotidianità che nell’agenda politica di energie rinnovabili. Se a livello mondiale sempre più consumatori definiscono le fonti da energie rinnovabili come il futuro della fornitura di energia, forse non tutti sanno bene definire cosa siano davvero le energie rinnovabili e quali siano i vantaggi, ambientali ed economici, che queste energie offrono.

Energie rinnovabili: definizione

Le energie rinnovabili sono delle fonti energetiche provenienti da risorse che possono rigenerarsi secondo cicli naturali e che quindi non si possono esaurire nel corso dell’esistenza umana. Ciò significa che, in linea di principio, si possono rinnovare continuamente nonostante l’utilizzo quotidiano dell’uomo.

Di conseguenza, l’uso delle energie rinnovabili non colpisce in modo irreversibile l’ambiente e le risorse naturali, perché non causa emissioni di CO2 o gas inquinanti che contribuiscono al surriscaldamento globale, né intacca le scorte di energia per le generazioni future.

Energie rinnovabili e non rinnovabili: differenze

Di conseguenza, la differenza tra le due categorie di energia, rinnovabili e non rinnovabili, riguarda proprio la possibilità di rigenerazione, l’effettiva disponibilità nel tempo, l’impatto sull’ambiente naturale e sulla salute umana, oltre che i costi di produzione ed il trasporto. 

Se le energie rinnovabili non si possono esaurire, proprio perché per loro natura possono rigenerarsi, quelle non rinnovabili hanno una durata limitata nel tempo: sono quindi destinate a sparire nel futuro. Questo sia perché sono presenti in riserve non inesauribili sulla scala dei tempi umani, sia perché hanno lunghi periodi di formazione, molto superiori all’uso che ne viene fatto.

Se quindi prendiamo in considerazione le energie non rinnovabili penseremo subito ai combustibili fossili o idrocarburi (come petrolio, carbone, metano ecc) o all’energia nucleare (proveniente dall’uranio). I combustibili fossili sono la fonte di energia che più viene usata per la produzione energetica mondiale. Una volta terminati i materiali estratti dalla crosta terrestre, semplicemente, non ce ne sarà più a disposizione. 

Per il loro utilizzo, inoltre, è necessaria la combustione ed è proprio questo a generare l’emissione di CO2 in atmosfera, causa principale del surriscaldamento terrestre. Ecco perché oggi l’impegno globale per la tutela del clima sta spingendo per un passaggio alle energie rinnovabili.

Energie rinnovabili: quali sono

Se quindi consideriamo le diverse fonti di energie rinnovabili, queste possono essere usate per fornire la base per la produzione dell’energia elettrica, del riscaldamento e raffreddamento, oltre che per i trasporti. Vediamo nel dettaglio le principali fonti di energia rinnovabili:

  • Energia solare: il Sole è la più importante fonte di energia sulla Terra. L’energia che sprigionano i raggi solari funge da nutrimento per le piante, rendendo possibile la vita sul nostro pianeta, ma non solo: è dal Sole che derivano tutte le altre fonti energetiche. Oggi, grazie alle moderne tecnologie, possiamo sfruttare l’energia solare sia per produrre l’elettricità, grazie ai pannelli fotovoltaici, che per generare calore, attraverso i pannelli solari termici. 
  • Energia geotermica: l’energia geotermica viene creata sfruttando il calore geologico per produrre elettricità o riscaldamento. Questo lavoro viene fatto in apposite centrali che, sfruttando il calore proveniente da bacini di acque sotterranee che entrano in contatto con rocce ad alta temperatura, alimentano delle turbine che producono energia. Non solo non viene prodotta CO2 ma il vapore, una volta sfruttato, viene riportato nella crosta terrestre, e torna a scaldarsi, assicurando la ciclicità della produzione.  
  • Energia eolica: l’energia eolica si genera grazie alla conversione dell’energia del vento, che può essere sfruttata per produrre energia elettrica. Il vento è un’energia rinnovabile intermittente, che dipende dalle condizioni atmosferiche e dalla conformazione del territorio. Per questo, per sfruttare al meglio l’energia del vento occorre costruire un sistema di pale eoliche, che consentono di attivare un generatore di energia grazie al movimento meccanico innescato dal vento.

I vantaggi economici e ambientali delle fonti di energia rinnovabili

Gli impegni dei governi mondiali per fronteggiare e contrastare la crisi climatica si muovono proprio in una direzione che favorisce la sempre maggiore diffusione delle energie rinnovabili rispetto ai combustibili fossili. Il primo passo importante verso una collettiva presa di posizione per fronteggiare il riscaldamento globale è stato il Protocollo di Kyoto del 1997, un accordo internazionale firmato ormai da 192 paesi, volto all’impegno alla riduzione delle emissioni di gas serra. Il focus verso la transizione ecologica è poi proseguito nei due decenni successivi, prendendo sempre più rilevanza nel dibattito politico: gli Accordi di Parigi del 2015 hanno sancito l’impegno dei paesi firmatari al contenimento delle temperature globali al di sotto dei +1,5°, e sono nate molte organizzazioni europee che stimolano la ricerca scientifica e i progetti volti alla sostenibilità e allo sviluppo delle energie rinnovabili. Due esempi, tra i più rilevanti, sono Horizon 2020 e Life, due programmi di finanziamenti nati dalla Commissione Europea che ogni anno stanziano fondi per favorire lo sviluppo di progetti sostenibili. 

La transizione energetica è infatti uno dei capisaldi per la costruzione di un futuro più sostenibile e rispettoso dell’ambiente. Ecco in sintesi i principali vantaggi delle energie rinnovabili:

  • riducono l’impatto ambientale, diminuiscono le emissioni di CO2 e contribuiscono a tutelare le risorse naturali.
  • in quanto fonti di energia inesauribile e continua non compromettono la presenza di energie per le generazioni future. 
  • lo sviluppo delle energie rinnovabili è un mercato già in crescita, che produce ricchezza e innovazione tecnologica. Basti pensare all’espansione della mobilità elettrica, che negli ultimi anni ha visto uno sviluppo senza precedenti in termini di richiesta di veicoli e nei continui miglioramenti a livello di performance.  
  • infine, le energie rinnovabili permettono un risparmio economico sul lungo termine, grazie alla maggiore efficienza energetica che permette di rientrare negli investimenti iniziali. 

Scopri le nostre soluzioni dedicate al fotovoltaico e alla mobilità elettrica, e partecipa alla transizione green!

Scarica l'articolo

Scarica PDF

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati a My E.ON e condividi le news per collezionare gli ecoPoints di Energy4People e ricevere premi e sconti.