Verso la mobilità sostenibile.. su una bici elettrica!

Tra i comportamenti che possiamo modificare per ridurre il nostro impatto sull’ambiente, c’è sicuramente la mobilità. Se vuoi contribuire a un futuro più green, utilizzare veicoli elettrici, bici o auto, per la città o per viaggiare, è una scelta 100% sostenibile!

Legambiente ha recentemente divulgato il rapporto Mal’Aria 2018 – “L’Europa chiama, l’Italia risponde?” un rapporto che fotografa la situazione di inquinamento atmosferico delle nostre città e l’impatto della mobilità sulla qualità dell’aria.

Oggi è quanto mai evidente che accelerare la diffusione e l’accessibilità dei veicoli elettrici è condizione imprescindibile di un futuro più sostenibile. Il raggiungimento della mobilità elettrica e sostenibile è un impegno che coinvolge tutti, le istituzioni, le grandi aziende del settore energia, i cittadini, e riguarda diversi ambiti di intervento, che noi di E.ON abbiamo scelto di presidiare, attraverso una serie di azioni:

  • rendere capillare la rete di punti ricarica;
  • supportare la ricerca e la sperimentazione di sempre nuove forme della mobilità sostenibile
  • promuovere tra i cittadini e nel mondo business l’utilizzo dei mezzi elettrici, sia automobili che biciclette.

Proprio per supportare la diffusione della cultura (e della prassi) della mobilità elettrica, noi di E.ON abbiamo di recente siglato una partnership con Bikesquare, una startup innovativa B2B che ha sviluppato una tecnologia smart per il cicloturismo e per chi si occupa di noleggio delle bici elettriche. La peculiarità della proposta di Bikesquare è quella di supportare la diffusione di una cultura della mobilità sostenibile tra i consumatori finali, fornendo agli operatori del settore le risorse e la tecnologia utili a rendere il viaggio su e-bike sempre più facile, efficiente ed accessibile.

Muoversi in bicicletta è ormai una buona abitudine molto diffusa anche in Italia, non solo nelle città più piccole, ma in tutte quelle che meglio hanno saputo riorganizzarsi per rispettare chi sceglie di ridurre l’impatto sull’ambiente dei propri spostamenti quotidiani. Oltre alle biciclette tradizionali, anche la bici elettrica, più adatta a chi percorre quotidianamente tragitti lunghi o semplicemente faticosi, sta diventando un mezzo comune, persino trendy, a tutto beneficio della qualità dell’aria e della vivibilità delle nostre città.

La bici elettrica è probabilmente il mezzo di trasporto con il miglior rapporto tra velocità, comodità e sostenibilità, anche tra gli stessi veicoli elettrici, ecco perché anche il turismo, quello etico, slow e responsabile, sta iniziando a investire su questa tipologia di mobilità sostenibile. Perché il cicloturismo possa diventare una scelta sempre più condivisa e accessibile, occorrono naturalmente diversi fattori legati innanzitutto alla ciclabilità dei territori, ma anche alla disponibilità delle e-bike e della rete di ricarica e alla diffusione di una cultura del viaggio che ha tempi e modalità decisamente diversi rispetto agli itinerari turistici di massa.

Scegliere il cicloturismo, su bici tradizionale o elettrica, significa volere entrare in contatto con un luogo in modo lento, dettato dalla natura e della conformazione del territorio, significa prendersi il tempo per esplorare tragitti e traiettorie insolite e non di massa, significa poter assaporare storia e tradizioni stratificate nel paesaggio e nelle comunità. Scegliere il cicloturismo significa fare una scelta sostenibile sotto tanti punti di vista, ambientale innanzitutto, ma anche sociale ed economico, e rappresenta senz’altro un modo per contribuire in prima persona a rendere il futuro della mobilità sostenibile sempre più vicino.

Scarica l'articolo

Scarica PDF

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati a My E.ON e condividi le news per collezionare gli ecoPoints di Energy4People e ricevere premi e sconti.