Ridurre lo spreco dell’acqua in casa: guida completa

Ridurre lo spreco dell’acqua in casa: risparmio sui consumi e tutela ambientale

In occasione della Giornata Mondiale dell’acqua, che si celebra il 22 marzo, vogliamo riflettere insieme a voi sullo spreco dell’acqua e quali azioni adottare per contribuire a ridurlo nel nostro quotidiano.

Un impegno costante e attento alla riduzione degli sprechi in generale, e dell’acqua in particolare, è una delle migliori pratiche da attuare in casa per salvaguardare l’ambiente e ridurre, allo stesso tempo, i costi sui consumi. L’acqua è una risorsa preziosa, ed è bene imparare a usarla con parsimonia, non in eccesso rispetto al reale bisogno individuale. Proprio per celebrare la Giornata mondiale dell’acqua, potremmo partire da alcuni semplici e piccoli gesti quotidiani per ottenere grandi risultati a livello globale.

Consigli per ridurre lo spreco di acqua in casa

La questione fondamentale da comprendere, quando si parla di ridurre lo spreco dell’acqua in casa, è che questa è un bene esauribile, preservarla, quindi, è un gesto che va non solo a proprio favore ma anche a beneficio di tutto il pianeta.

Per garantire una migliore sostenibilità ambientale, uno dei metodi più efficaci è quello di applicare un riduttore di flusso ai rubinetti di casa: in questo modo l’acqua si miscela con l’aria, permettendo di risparmiare fino al 30% di acqua

Il secondo consiglio si riferisce all’uso dell’acqua in quanto talefra doccia e bagno, preferire la prima e, in questo caso, ridurre il tempo di permanenza sotto il getto d’acqua allo stretto indispensabile, tenendo conto del fatto che, al minuto, l’erogazione di acqua varia dai 6 ai 10 litri.

Un buon sistema di lavarsi sotto la doccia e applicare le regole di buon senso sopra citate è questo:

  • bagnarsi con l’acqua completamente;
  • chiudere la doccia;
  • insaponarsi e lavarsi a dovere;
  • riaprire la doccia e sciacquarsi.

Stesso discorso si può fare quando ci si lava i denti, durante la fase di pulizia degli stessi con spazzolino e dentifricio, chiudere il rubinetto e riaprirlo solo per sciacquare la bocca.

La gestione dell’uso dell’acqua dei principali elettrodomestici che possono trovarsi in casa aiuta notevolmente la riduzione degli sprechi della stessa, alcuni esempi:

  • utilizzare l’acqua del deumidificatore o del condizionatore per il ferro da stiro, questa pratica permette anche di allungare la vita dell’elettrodomestico perché useremo acqua priva di calcare e non servirà comprare l’acqua distillata;
  • utilizzare lavatrice e lavastoviglie a pieno carico: in questo modo avremo un numero dei lavaggi annui minore e verranno ridotti, al tempo stesso, i consumi di energia elettrica e acqua, per quest’ultima si parla di 8.200 litri / anno in meno.

Inoltre, per favorire la sostenibilità ambientale e favorire il risparmio, il consiglio è di far controllare in maniera periodica il contatore dell’acqua, con lo scopo di accertare che non ci siano perdite. Infine, quando si parte per le vacanze, è bene chiudere il rubinetto centrale, in modo da ridurre lo spreco inutile di acqua in caso di impianti guasti e da evitare danni a mura e strutture della casa.

E.ON presta da sempre attenzione all’ambiente e al risparmio energetico, con soluzioni pensate per aumentare l’efficienza della propria casa, risparmiare sui consumi e al contempo tutelare il nostro pianeta.

Visita il sito e consulta tutti i prodotti e le soluzioni pensati per la sostenibilità ambientale per la tua casa.

Scarica l'articolo

Scarica PDF

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati a My E.ON e condividi le news per collezionare gli ecoPoints di Energy4People e ricevere premi e sconti.