Lampadine alogene al bando nell’Unione Europea, quali sono le conseguenze?

Dal 1° settembre 2018 l’Unione Europea ha messo al bando le lampadine alogene. Ma perché è stata fatta questa scelta? E quali sono le soluzioni alternative per l’illuminazione di casa e ufficio?

A partire dal 1° settembre 2018 l’Unione Europea ha sancito la messa al bando delle lampadine alogene. La decisione è stata presa in seguito alla Direttiva numero 244 del 2009, che prevede la progettazione ecocompatibile dei prodotti che consumano energia. Il provvedimento non ha, per ora, effetto sulla messa in commercio delle lampadine alogene, ma sulla produzione di queste ultime.

Perché sono state vietate le lampadine alogene?

La decisione della Commissione Europea di bandire la produzione di lampadine alogene deriva dalla volontà di ridurre i consumi energetici e spingere i cittadini verso l’acquisto di lampadine a risparmio energetico, come quelle a Led. Queste ultime infatti, per quanto riguarda il consumo di una lampadina, risultano essere cinque volte meno energivore rispetto alle vecchie lampadine alogene.

Secondo i dati dell’Enea, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, l’adozione di lampadine a risparmio energetico porterà a una razionalizzazione dell’energia che consentirà di risparmiare una quantità di elettricità annuale pari al consumo energetico annuale del Portogallo. Le lampadine alogene, infatti, sono inefficienti, perché hanno una classe di efficienza D, su un massimo di A+++. In termini ambientali poi, la decisione di vietare la produzione di lampadine alogene permetterebbe un risparmio di circa 15,2 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 entro il 2025.

Ma la questione del bando delle lampadine alogene riguarda anche la salute. Questi sistemi di illuminazione infatti, emettono raggi ultravioletti, che risultano essere dannosi per la pelle e gli occhi. La decisione dell’UE di eliminare le lampadine alogene avrebbe dovuto essere operativa già due anni fa, a settembre 2016, ma poi si era scelto di attendere per fare in modo che aumentasse la diffusione delle lampadine a Led. E così è stato: negli ultimi due anni, infatti, il prezzo di questa tipologia di sistema di illuminazione è sceso di circa il 75%.

Quali sono le tipologie di lampadine alogene non più in commercio?

Non tutte le lampadine alogene sono state però messe fuori mercato. Il bando dell’Unione Europea riguarda infatti i sistemi di illuminazione non direzionali senza trasformato e con efficienza energetica inferiore a B, ovvero le classiche lampadine a pera. In commercio sarà ancora possibile trovare per qualche tempo le lampadine alogene direzionali, i conosciuti faretti, e le lampade alogene con attacco G9 e R7S, cioè quelle usate per le lampade da tavolo e i proiettori.

Quali sono le alternative alle lampadine alogene?

Una valida alternativa per sostituire le lampadine alogene sono quelle a Led, sigla che sta a indicare “Ligh emitting diode”, ovvero una tipologia di sistema di illuminazione che emette una luce priva di infrarossi e ultravioletti e che si accende immediatamente. Queste lampadine a risparmio energetico sono più efficienti da un punto di vista energetico, hanno una durata maggiore e sono più sostenibili. Sono disponibili sia per l’illuminazione domestica che pubblica.

Le lampadine a Led emettono il 90% in più di luce rispetto alle lampadine alogene e sviluppano solo il 10% di calore, a dispetto del 95% prodotto dalle classiche lampade. Il consumo della lampadina a Led è poi un altro grande vantaggio di questa tipologia di sistema di illuminazione: l’elettricità utilizzata è infatti dell’80% inferiore rispetto alle sorgenti tradizionali. L’Enea ha calcolato che, grazie alle lampadine a Led, è possibile risparmiare circa 115 euro, tenendo in considerazione l’intero ciclo di vita di circa 20 anni, ed è possibile recuperarne il costo entro circa un anno.

Proprio per favorire il risparmio energetico e la riduzione dei consumi, con il programma My E.volution premiamo i nostri clienti: tutti coloro che sottoscrivono un’offerta luce di E.ON e partecipano al programma, ricevono in regalo una lampadina ad alta efficienza, un primo passo verso la sostenibilità.

Scarica l'articolo

Scarica PDF

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati a My E.ON e condividi le news per collezionare gli ecoPoints di Energy4People e ricevere premi e sconti.