Condizionatore Inverter, cos’è e come funziona?

Con l’inizio della primavera e la fine dell’estate le temperature iniziano ad aumentare sempre di più, sia dentro che fuori casa: ecco perché è il momento giusto per pensare di installare un impianto di raffreddamento in casa, proprio come vi abbiamo già raccontato in questo articolo.

Sono, infatti, molti i possibili sistemi tra cui scegliere per raffreddare la propria casa, ma ognuno di noi aspira a creare la freschezza ideale per godersi il meritato comfort casalingo, tenendo sotto controllo i costi in bolletta e soprattutto senza rischiare di inquinare l’ambiente. Una buona soluzione, che risponde a tutte queste caratteristiche, è il condizionatore inverter, la cui tecnologia gli permette di coniugare efficienza energetica, risparmio e grandi prestazioni. Ma come funziona un condizionatore inverter e quali sono i vantaggi che offre?

Condizionatore con inverter: la tecnologia

Come prima cosa tentiamo di spiegare il significato di “condizionatore inverter”la parola inverter indica la tecnologia su cui si basano i condizionatori di nuova generazione e che, di fatto, gli permette di modulare la potenza in base alla temperatura dell’ambiente in cui si trovano. 

Questi climatizzatori, infatti, sono dotati di un compressore che emette aria fredda o, in caso sia un condizionatore inverter con pompa di calore, calda. Inoltre hanno anche un sistema elettronico in grado di monitorare la temperatura, che fa attivare il climatizzatore e gli permette di funzionare fino a che l’ambiente in cui sono si trova non raggiunge la temperatura impostata

Fin da subito risulta chiaro che la potenza utilizzata, dunque l’elettricità richiesta per ottenerla, dipenderà direttamente dalla temperatura impostata: una volta che questa viene raggiunta, il condizionatore di tipo inverter entra in modalità risparmio energetico, ossia il semplice mantenimento della temperatura. Ma non solo: questo sistema permette di mantenere la temperatura desiderata in modo costante e, seppur restando attivo per molte ore, consuma poca elettricità perché mantiene la temperatura praticamente sempre costante.

Condizionatori tradizionali e climatizzatori inverter: il confronto

Per capire meglio il funzionamento del condizionatore inverter è bene confrontarlo con i classici condizionatori, conosciuti anche come condizionatori “on/off”: questi si accendono non appena la temperatura presente nella stanza aumenta rispetto a quella impostata; quando parte ovviamente lo fa al massimo della potenza e continua fino allo spegnimento. Il problema, in ottica di consumi, è che questo richiede sempre la massima della potenza erogata, dunque i consumi sono sempre alti.

Grazie alla tecnologia con cui è fatto il climatizzatore inverter, invece, attivandosi in funzione della temperatura che deve raggiungere, può modulare la potenza utilizzata. Raggiungendo quindi in modo rapido la temperatura desiderata, questi condizionatori rallentano la velocità del motore, che va al minimo, riuscendo così a mantenere la temperatura costante: proprio in questo modo i climatizzatori inverter ottimizzano l’uso dell’energia elettrica e diminuiscono gli sprechi.

I vantaggi del condizionatore inverter

Rispetto ai condizionatori tradizionali, quindi, i climatizzatori inverter hanno diversi vantaggi:

  • Ridotti consumi di energia: come abbiamo avuto modo di vedere, un condizionatore inverter ha di fatto prestazioni ottimali, aumenta l’efficienza energetica e garantisce un minor uso di elettricità, anche se rimane acceso più ore. Stiamo parlando di un risparmio notevole in termini di costi: rispetto a un condizionatore tradizionale, in 8 ore di utilizzo garantiscono un risparmio di circa il 30%.
  • Minore inquinamento acustico: un climatizzatore inverter è più silenzioso e nel momento in cui raggiunge la temperatura, continua a funzionare mentre rallenta, e quindi produce meno rumore, a differenza di uno classico che invece funziona alla massima potenza.
  • Comfort: infine questo strumento assicura un comfort maggiore, perché mantiene in modo costante la temperatura desiderata e impostata durante tutto il giorno. 

Garantendo questi vantaggi, è evidente che i condizionatori inverter sono di gran lunga migliori e proprio per questo conviene sceglierli anche se, al momento dell’acquisto, i prezzi sono leggermente più alti: con la maggiore efficienza energetica sarà facile ammortizzare in poco tempo questa differenza, guadagnandone anche in comfort! Attualmente è però possibile usufruire della cessione del credito fino al 65% per avere subito un climatizzatore nuovo più efficiente e ecologico, scopri la nostra soluzione E.ON ClimaSmart Climatizzatore.

Scarica l'articolo

Scarica PDF

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati a My E.ON e condividi le news per collezionare gli ecoPoints di Energy4People e ricevere premi e sconti.