E.ON DriveSmart, i vantaggi della mobilità elettrica per le strutture ricettive italiane

La crescente diffusione, tra Nord Europa e Italia, della mobilità elettrica può diventare per le strutture ricettive un asset strategico e competitivo. Ecco i motivi per cui scegliere E.ON DriveSmart per la tua impresa.

In base ai dati dell’E-Mobility Report 2018, nel 2017 sono state vendute, nel mondo, circa 1,2 milioni di auto elettriche, il 56% in più rispetto all’anno precedente. Mentre la Cina continua a rimanere il più grande mercato mondiale per quanto riguarda la diffusione della mobilità elettrica, l’Europa guadagna il secondo posto in questa classifica virtuosa, qui sono stati venduti nel 2017 290.000 veicoli elettrici, con un +39% in confronto al 2016.

La mobilità sostenibile può rappresentare, quindi, per le strutture ricettive, come hotel, B&B, agriturismi, campeggi e ristoranti, un fattore di vantaggio competitivo. Al fine di sfruttare a pieno questo crescente interesse verso la mobilità elettrica diventa fondamentale offrire servizi adatti ai viaggiatori green: la presenza di colonnine di ricarica è, quindi, un elemento che può consentire di attirare nuovi potenziali clienti, ad esempio turisti provenienti dal Nord Europa, sempre più attenti alla sostenibilità in viaggio.
Proprio per rispondere a questa esigenza e migliorare il potenziale competitivo delle strutture ricettive è nato il progetto E.ON DriveSmart, ideato appositamente per diffondere la mobilità elettrica e sostenere il business di clienti B2B.

Mobilità elettrica, perché scegliere E.ON DriveSmart per la propria struttura ricettiva?

Il progetto si propone di offrire alle strutture ricettive soluzioni modulari per la ricarica delle auto elettriche.

Il principale vantaggio di questo servizio offerto ai clienti B2B è rappresentato dalla possibilità di disporre di una soluzione flessibile, personalizzabile sulla base delle esigenze di business, che prevede l’installazione di stazioni di ricarica a parete o a colonna.
Grazie a E.ON DriveSmart le strutture ricettive non beneficiano solamente di una più ampia offerta per i turisti, ma anche di un incremento di visibilità grazie alla geolocalizzazione sulle mappe e sulle applicazioni più usate dai viaggiatori italiani e stranieri.

Con E.ON DriveSmart ogni struttura ricettiva può scegliere, quindi, fra due tipologie di stazioni di ricarica che erogano fino a 22 kW per presa: quelle a parete sono dotate di una o due prese, quelle a colonna hanno sempre due prese.

Tra gli altri benefici che sono legati alla scelta di E.ON DriveSmart per la propria struttura ricettiva ci sono:

  • gestione in autonomia delle modalità di accesso al servizio di ricarica;
  • monitoraggio dei consumi;
  • disponibilità di un servizio di assistenza da remoto attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7;
  • 1 anno di garanzia incluso, a cui ne possono essere aggiunti altri 3 per avere una copertura aggiuntiva in caso di interventi di sostituzione o riparazione;
  • riduzione delle emissioni di CO2 e altri gas nocivi.

L’obiettivo del progetto E.ON DriveSmart è quello di far entrare le strutture ricettive italiane all’interno di un network europeo, trasformandole in veri e propri punti di riferimento per il turismo sostenibile e per i viaggiatori che cercano soluzioni su misura per la ricarica dei propri veicoli elettrici.
Lo studio di Gtm Research conferma questa tendenza: entro il 2030 è stato infatti previsto che i punti di ricarica raggiungeranno i 40 milioni di unità. Questi elementi rappresenterebbero, quindi, per il business della propria impresa un fattore distintivo e competitivo, che andrebbe a differenziare i servizi offerti rispetto a quelli dei competitor.

L’impegno di E.ON per la diffusione della mobilità sostenibile

I servizi offerti da E.ON DriveSmart si inseriscono all’interno di un progetto più ampio: E.ON Drive è infatti il brand dedicato alla mobilità elettrica creato dal Gruppo E.ON. Grazie a E.ON Drive è stato possibile intraprendere un progetto, co-finanziato dalla Comunità Europea, per creare una rete autostradale di ricarica elettrica “ultra veloce”, che attraversa 7 Paesi, dalla Norvegia all’Italia.

Le colonnine di ricarica Ultra Fast Charger consentiranno di percorrere fino a 400 km con un solo rifornimento. La prima stazione è stata installata in Germania, nell’autostrada tra Würzburg e Norimberga. Il progetto prevede l’installazione di ben 180 colonnine di ricarica delle auto elettriche nella prima fase, che sarà ultimata entro due anni.

In generale, il Gruppo E.ON ha già provveduto a installare in Europa oltre 4.000 stazioni di ricarica: permettendo di effettuare oltre 1 milione di ricariche ed evitando l’immissione nell’atmosfera di 7500 tonnellate di CO2.

Scarica l'articolo

Scarica PDF

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati a My E.ON e condividi le news per collezionare gli ecoPoints di Energy4People e ricevere premi e sconti.