Rispettare l’ambiente anche in vacanza: 10 comportamenti sostenibili in spiaggia

La sostenibilità non va in vacanza: sia che decidiamo di rilassarci su una spiaggia sia che decidiamo di fare una vacanza in montagna, non dobbiamo mettere da parte le buone abitudini green. I comportamenti sostenibili, quelli che contribuiscono alla salvaguardia del pianeta, devono essere messi in pratica anche, e soprattutto, durante le ferie!

Sono sempre di più le persone che affrontano le vacanze all’insegna della sostenibilità: questo veicola non solo le scelte delle mete di vacanza, ma anche la messa in pratica di comportamenti ecosostenibili, gli stessi che ognuno di noi dovrebbe portare avanti nella vita di tutti i giorni

Ecco perché abbiamo pensato di raccogliere i dieci (più uno) comportamenti sostenibili da tenere in spiaggia:

Rifiuti? No grazie

Non lasciamo una spiaggia deturpata dai rifiuti: possiamo impegnarci il più possibile per non produrre rifiuti. Se non riusciamo, l’importante è organizzarsi: è bene portare un sacchetto in cui poter gettare i rifiuti e buttarli (seguendo la raccolta differenziata) una volta a casa o negli appositi contenitori. Per i fumatori: i mozziconi di sigaretta sono uno dei rifiuti più diffusi sulle spiagge italiane. Fortunatamente in commercio esistono dei portacenere portatili, pratici e sostenibili.

Plastic Free: né rifiuti né oggetti

La plastica è la sostanza che più di tutte inquina le nostre spiagge, come dimostra il rapporto Beach Litter di Legambiente. Per fermare la diffusione della plastica evitiamo di portarne in spiaggia. C’è sempre un’alternativa: usiamo borse di tela, borracce per l’acqua ed evitiamo di usare posate e bicchieri monouso. Per chi vuole davvero fare la differenza, è possibile raccogliere la plastica che trova in spiaggia.

Attenzione alle creme solari inquinanti

Le creme solari sono una fondamentale protezione dai danni dei raggi solari. Forse però non tutti sanno che molte creme solari in commercio utilizzano prodotti chimici che sono inquinanti per la salute del mare e dell’ambiente, soprattutto dei coralli. Spalmandosi queste creme e facendo il bagno, rilasciamo in acqua metalli e sostanze chimiche dannose. Ecco perché tra i comportamenti ecosostenibili dobbiamo considerare l’acquisto di creme solari naturali ed ecologiche.

Non raccogliere conchiglie, stelle marine sassi o fiori

La spiaggia e il mare sono degli ecosistemi che abbiamo il dovere di rispettare e preservare. Raccogliere conchiglie o la sabbia come “souvenir” da portare a casa, non è un gesto innocuo ma è un reato che danneggia l’ambiente e che, se fatto da tutti, metterebbe a repentaglio interi ecosistemi. Proteggere la biodiveristà vuol dire lasciare tutto ciò che appartiene alla spiaggia lì dove si trova.

Rispettare la vita, la fauna e la flora locale

Rispettare la fauna e la flora in spiaggia è importantissimo: evitiamo l’inquinamento acustico eccessivo. Gli animali (e i vicini di ombrelloni) saranno grati. Ancora più importante evitiamo di catturare granchi, molluschi, meduse o pesci per lasciarli nei secchielli: se siamo curiosi del mondo marino e della sua fauna rispettiamola e scegliamo attività più sostenibili e rispettose come lo snorkeling.

Rispettare i divieti di balneazione e navigazione

Ogni spiaggia ha le proprie regole: rispettiamo i divieti di balneazione e di navigazione, ove presenti. Anche divieti di accesso alle spiagge, laddove ci siano dei cartelli. Attenzione anche alle boe di segnalazione. Per chi avesse motoscafi o altri mezzi è importante rispettare i limiti di velocità e i limiti sull’avvicinamento alla spiaggia con il motore acceso.

Non sprechiamo l’acqua

Se siamo in uno stabilimento balneare dove sono presenti e docce ricordiamoci sempre di non sprecare l’acqua! Non lasciamo far scorrere l’acqua ed è bene usare le docce solo per toglierci rapidamente la sabbia e il sale. Evitiamo infatti di usare shampoo e bagnoschiuma che, rilasciati nell’ambiente, sono molto dannosi.

Attenzione ai falò e al rischio incendi

Accendere un fuoco in spiaggia, o nelle zone limitrofe, può essere molto pericoloso: soprattutto in estate c’è il rischio che le fiamme prendano il sopravvento, causando danni alla biodiversità, all’ambiente circostante e anche alle persone.

Raggiungere la spiaggia in modo sostenibile

I comportamenti sostenibili in spiaggia riguardano anche il modo di raggiungerla. Usiamo la bicicletta per raggiungere la spiaggia oppure scegliamo di andare a piedi, quando possibile. La mobilità sostenibile, grazie alla sua lentezza e consapevolezza, ci regalerà una vacanza più intensa e rilassante.

Spuntini naturali e a kilometro zero

Gustarsi del buon cibo in riva al mare non ha prezzo: anche in questo caso sosteniamo la comunità locale acquistando cibo del luogo e di stagione. Potremmo scoprire abitudini e sapori nuovi e inaspettati, rispettando l’ambiente e facendo crescere la filiera locale.

L’ultimo consiglio riguarda il buon esempio: i comportamenti sostenibili in spiaggia possono essere un modo di ispirare chi ancora non agisce in questo modo. Se vediamo qualcuno che trasgredisce queste dieci consigli, sensibilizziamo e facciamoli comprendere (educatamente) che le loro azioni hanno un impatto negativo sull’ambiente. Solo così potremmo fare davvero la differenza e godere appieno di spiagge pulite e incontaminate.  Scopri il nostro impegno per la salvaguardia dei mari e delle spiagge con il progetto Energy4Blue.

Scarica l'articolo

Scarica PDF

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati a My E.ON e condividi le news per collezionare gli ecoPoints di Energy4People e ricevere premi e sconti.