Giornata Mondiale dell’Ambiente, insieme per salvaguardare il pianeta

Il 5 giugno si celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente, una festa dedicata alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica sull’importanza di tutelare la natura che ci circonda. La giornata ha come protagonista l’ambiente nel suo insieme: il pianeta Terra è la nostra dimora, che condividiamo con tutti gli esseri viventi e di cui dovremmo prenderci maggior cura.

Le conseguenze dell’inquinamento e dell’innalzamento della temperatura globale sono ormai di fronte agli occhi di tutti e l’emergenza climatica è sempre più realtà. Dobbiamo proteggere la natura con le nostre azioni quotidiane perché ognuno di noi può contribuire alla salvaguardia dell’ambiente e di tutte le creature che lo abitano.

Giornata Mondiale dell’Ambiente: sensibilizzare alla salvaguardia dell’ambiente

La Giornata Mondiale dell’Ambiente (World Enviromental Day) è stata celebrata la prima volta nel 1974 con lo slogan “Una Sola Terra” (Only One Earth) e da allora ogni anno, attraverso la scelta di un tema specifico, risveglia le coscienze, stimola azioni concrete e diffonde un forte messaggio: dobbiamo prenderci cura dell’ambiente. La giornata è stata indetta nel 1972 dall’Assemblea generale delle Nazione Unite per commemorare l’adozione, da parte dell’Assemblea stessa, della Dichiarazione di Stoccolma che definì i principi e la responsabilità dell’essere umano in relazione all’ambiente.

Giornata Mondiale dell’Ambiente 2020: la biodiversità

La Giornata Mondiale dell’Ambiente 2020 ha come slogan Time For Nature e come protagonista la biodiversità, sempre più minacciata a causa dei cambiamenti climatici. Le specie animali e vegetali a rischio estinzione sono sempre di più  a causa della distruzione degli ecosistemi e dall’inquinamento atmosferico e marino. La crisi della biodiversità è il simbolo di un ambiente sempre più sofferente. Meno biodiversità vuol dire un pianeta più vulnerabile, dove le specie animali e vegetali faticano sempre di più a trovare un equilibrio con i cambiamenti attuati dalle azioni umane. 

Il primo passo per trovare una soluzione è diffondere e creare consapevolezza: ecco perché è molto importante dare voce a giornate come queste. La consapevolezza è il primo passo per generare un cambiamento positivo.

E.ON Energy4Blue per la salvaguardia dei mari e delle tartarughe

Forse non tutti sanno che sono gli ambienti marini quelli più minacciati dall’azione dell’essere umano. La presenza di rifiuti, soprattutto plastici, sulle spiagge e nelle acque mette in pericolo la sopravvivenza di numerose specie animali e vegetali. Inoltre, mari e fiumi sono responsabili dell’assorbimento della CO2 e dei gas effetto serra provenienti dalle azioni umane. Il maggiore assorbimento di questi gas da parte delle acque determina l’innalzamento della temperatura dei mari, con un conseguente turbamento degli equilibri degli ecosistemi. 

Noi di E.ON siamo in prima linea per la salvaguardia dell’ambiente marino: con le nostre tre iniziative del progetto Energy4Blue diamo la possibilità ai nostri clienti di contribuire, insieme a Legambiente, al benessere dei mari e delle specie che li abitano: promuoviamo azioni concrete di pulizia delle spiagge, sosteniamo lo sviluppo di strumenti innovativi di eliminazione delle microplastiche e ci prendiamo cura delle tartarughe marine in difficoltà.

L’8 giugno 2020, in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani, rilasceremo nel Mediterraneo una tartaruga Caretta Caretta curata grazie al progetto TartaFriends, una delle iniziative del progetto Energy4Blue. L’evento di liberazione sarà trasmesso sui nostri profili social Instagram e Facebook: sempre sui nostri profili puoi partecipare anche alla scelta del nome della piccola tartaruga.

La sua liberazione è un segnale positivo per tutti ma soprattutto per l’ambiente marino, che riceverà in regalo questo bellissimo esemplare curato grazie all’impegno di tutti noi. Partecipa anche tu ai nostri progetti e festeggia la Giornata Mondiale dell’Ambiente con un piccolo gesto concreto.

Scarica l'articolo

Scarica PDF

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati a My E.ON e condividi le news per collezionare gli ecoPoints di Energy4People e ricevere premi e sconti.