18 Marzo: Giornata mondiale del riciclo

Il 18 Marzo si festeggia il Global Recycling Day, ovvero la Giornata mondiale del riciclo. Istituita dalla Global Recycling Foundation nel 2018, questa giornata nasce per celebrare la pratica del riciclo, fondamentale per preservare le risorse naturali, diminuire le emissioni di CO2 e assicurare un futuro al nostro pianeta.

L’importanza del riciclo: riutilizza, riduci e risparmia

Riciclare è una delle azioni cardine per creare un’economia circolare: gli oggetti non vengono buttati dopo un solo utilizzo, ma possono essere reinseriti nell’uso quotidiano sotto una nuova forma. Il riciclo dei rifiuti e il riuso di vecchi oggetti ci permette di pensare ai rifiuti come a delle risorse da sfruttare, non più come a qualcosa da eliminare: è un approccio che valorizza la sostenibilità e combatte gli sprechi, salvaguardando così l’eccessivo consumo delle risorse naturali.

Per comprendere l’importanza del riciclo nella tutela dell’ambiente, la Global Recycling Foundation ha deciso di definire i materiali riciclati come “settima risorsa” del nostro pianeta (oltre a minerali, acqua, aria, gas naturale, petrolio e carbone).

A beneficiare di questo approccio è, in primis, l’ambiente: secondo uno studio del Bureau of International Recycling il recupero delle risorse evita l’emissione di più di 700 milioni di tonnellate di CO2 ogni anno. Riciclare significa contribuire a contrastare i grandi cambiamenti climatici in atto. Oltre a garantire un risparmio sul consumo di nuova materia prima, il riciclo evita che i rifiuti vengano stoccati e dimenticati nelle discariche, impedendo l’inquinamento e garantendo un risparmio di soldi pubblici.

I vantaggi sono quindi anche economici: molte aziende hanno adottato un approccio produttivo basato sul riciclo, sfruttando inoltre i rifiuti per risparmiare e ridurre il proprio impatto ambientale.

I consigli per festeggiare la Giornata mondiale del riciclo

Nell’edizione del 2019 la fondazione aveva lanciato la sfida #RecyclingGoals, quest’anno l’iniziativa ha voluto individuare gli eroi del riciclo (#RecyclingHeroes): persone e aziende che hanno fatto di questo approccio uno stile di vita, contribuendo a un futuro più verde per tutti noi. Ognuno di noi, nel suo piccolo, può essere un eroe del riciclo: ogni piccolo gesto quotidiano, infatti, ha un impatto sull’ambiente e sul nostro pianeta.

Come fare la raccolta differenziata

Ogni volta che buttiamo qualcosa stiamo contribuendo alla salvaguardia del nostro pianeta. Smaltire i rifiuti correttamente è un gesto responsabile. In Italia, nel 2017, la raccolta differenziata è cresciuta del 55%, con ben 8.8 milioni di tonnellate di imballaggi riciclati, circa il 67,5% del consumo annuale.

Come smaltire la plastica

Oltre che limitare la plastica monouso nella nostra quotidianità, è importante fare un corretto riciclo della plastica, un materiale che si presta più di tutti ad essere trasformato. Dagli involucri trasparenti per le merendine, alle bottigliette, buste e flaconi: tutto questo deve essere riciclato. È importante però togliere le etichette di carta, ove presenti, e schiacciare tutti i contenitori per ridurre i volumi! È sempre bene risciacquare i contenitori per evitare di buttare rifiuti con residui alimentari.

Come smaltire il vetro

Il riciclo del vetro è molto più comune e diffuso: se è vero che il vetro si presta al riutilizzo casalingo (sia per le bottiglie che per i barattoli) è altrettanto vero che è un materiale con proprietà di riciclo altissime. Anche in questo caso è bene pulire con attenzione tutti i residui alimentari: attenzione però ad esempio allo smaltimento degli specchi, che pur avendo una lastra in vetro, , vanno smaltiti separatamente nel contenitore dell’indifferenziata.

Come smaltire la carta

Per il riciclo della carta ci sono dei particolari accorgimenti da tenere a mente: come prima cosa è necessario separare dalla carta o cartone gli imballaggi inadatti, come ad esempio il nastro adesivo. Inoltre anche la carta oleata e la carta da da forno, che presentano residui alimentari, sono da smaltire nell’indifferenziata. Infine attenzione agli scontrini: è una carta fatta con materiali i cui componenti reagiscono al calore e creano problemi durante la lavorazione dei rifiuti, di conseguenza vanno gettati nell’indifferenziata.

Ridurre gli sprechi è una filosofia di vita e ci permette di contribuire attivamente alla salvaguardia del pianeta. Smaltire correttamente i rifiuti è solo il primo passo di una lunga catena di azioni concrete che possiamo attuare al fine di preservare le risorse naturali che la Terra ci offre. Una di queste azioni è sostenere le iniziative come il nostro progetto Tartalove in collaborazione con Legambiente, che consente di tutelare le tartarughe dei mari italiani eliminando i rifiuti plastici che inquinano le nostre acque.

Scarica l'articolo

Scarica PDF

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati a My E.ON e condividi le news per collezionare gli ecoPoints di Energy4People e ricevere premi e sconti.