E.ON al Milano Marketing Festival 2018

Un premio ricevuto e l’opportunità di coinvolgere il pubblico in un test drive molto particolare per studiare le reazioni delle persone alla guida di un’auto elettrica. Ecco cosa è successo al Milano Marketing Festival 2018!

Si è conclusa il 23 marzo la seconda edizione del Milano Marketing Festival, l’evento organizzato da Class Editori con patrocinio di In-Lombardia, Regione Lombardia, Comune di Milano, oltre a MegaWatt Court e Milano Space Makers. Tre giornate di conferenze, workshop e incontri con i professionisti del settore per conoscere le ultime frontiere tecnologiche, gli ultimi trend e le aziende che si stanno muovendo nel modo più innovativo e virtuoso.

Il tema del Milano Marketing Festival

Marketing on the Road”, questo il concept scelto dagli organizzatori di questa edizione per evidenziare la continua e necessaria ricerca di soluzioni in sintonia con l’evolversi dei gusti, dei comportamenti e dei linguaggi. Una ricerca costante che deve sapersi muovere tra “evolution” e “disruption”, tra continuità e rottura, tra tradizione e innovazione. Proprio di “Disruptive Marketing” si è discusso a lungo durante l’evento con imprenditori, esperti, professionisti e docenti per approfondire il modo in cui questo tipo di marketing tende a cambiare l’esperienza e l’utilizzo che i consumatori fanno di prodotti e servizi, delineando nuovi scenari con cui le aziende devono necessariamente confrontarsi.

Marketing e neuroscienze: l’innovazione sperimentata in E.ON

Il Milano Marketing Festival è stato il giusto contesto per raccontare e coinvolgere il pubblico nelle innovative metodologie che stiamo sperimentando in E.ON, metodologie che si avvalgono delle neuroscienze non solo per migliorare i prodotti e l’esperienza dei clienti, ma anche per stimolare, sviluppare e misurare l’efficacia degli interventi su quei comportamenti che mirano ad accrescere la consapevolezza delle abitudini di consumo nelle persone e l’adozione di comportamenti sostenibili per l’ambiente e per la società. Questo, nello specifico, l’obiettivo della neonata Cattedra in Behavior Change. Environment, Health and Education dell’Università San Raffaele di Milano, finanziata per i primi 3 anni da E.ON.

Avvalersi della ricerca delle neuroscienze e delle scienze comportamentali, così come coinvolgere le persone per testare innovazioni e validare ipotesi, risponde a un obiettivo core per l’azienda: lavorare su tutte le fasi del customer journey per rendere l’esperienza dell’utente non solo più fluida, intuitiva e facile, ma anche più consapevole e responsabile nella gestione dei propri consumi energetici.

Al Milano Marketing Festival abbiamo raccontato questo approccio attraverso un test molto speciale.

Il Test Drive

Durante il Festival il pubblico è stato invitato a fare un test interessante e divertente. Abbiamo messo a disposizione un’auto elettrica e chiesto di fare un test di guida indossando un caschetto con sensori biometrici e occhiali eyes tracking per consentire di tracciare le reazioni a livello neurologico ed approfondire in che modo la consapevolezza della sostenibilità dell’esperienza di guida di un veicolo elettrico, possa influenzare comportamenti e scelte.

Andrea Veardo, Responsabile Marketing Class Pubblicità, che si è prestato all’esperimento, ha riconosciuto il grande valore e l’originalità dell’approccio di E.ON, un esempio di come è possibile applicare la ricerca scientifica all’interno di un’azienda per innovare prodotti e processi, per migliorare l’esperienza degli utenti, ma anche per incrementare e favorire le scelte virtuose e i comportamenti sostenibili.

La Conferenza di Richard H. Thaler

Evento di punta dell’intera kermesse è stato la conferenza, proiettata in diretta dagli Stati Uniti durante il Festival, del Premio Nobel per l’Economia Richard H. Thaler, professore presso la School of Business dell’Università di Chicago e autore del libro bestseller Nudge, la spinta gentile (2008), tradotto da Feltrinelli.
Thaler è stato insignito del Nobel per i suoi studi sui modi in cui specifiche caratteristiche della psicologia umana condizionano le decisioni e le scelte, impedendo di propendere per l’opzione migliore, vale a dire più virtuosa e benefica per sé e per la comunità.
L’economia comportamentale studia come le persone, pur avendo accesso a tutte le informazioni necessarie per compiere la scelta migliore in assoluto, commettano ugualmente errori perché influenzate dal contesto. Thaler definisce “nudge”, “spinta gentile”, l’influenza positiva che si può agire sulle persone attraverso il contesto, incoraggiando i comportamenti virtuosi.

E.ON ottiente il riconscimento “Engagement Strategy”

Il Milano Marketing Festival è stato anche l’occasione per premiare 26 campagne, divise in 15 categorie.
E.ON è stata insignita del riconoscimento Engagement Strategy “per aver organizzato il 13 dicembre 2017 una giornata “E.ON contro gli sprechi”. Perché il tempo dedicato alla salvaguardia del pianeta non c mai sprecato”.

Scarica l'articolo

Scarica PDF

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati a My E.ON e condividi le news per collezionare gli ecoPoints di Energy4People e ricevere premi e sconti.