Rafforziamo l’amicizia con SolarCloud

Anton Merker è un evangelista dell'energia solare. Il volto del berlinese in pensione si illumina quando parla della bellezza di generare elettricità pulita e sostenibile dal sole. Ma mentre Anton canta regolarmente le lodi dell'energia solare ai suoi amici e alla sua famiglia, il suo viaggio verso l'autoproduzione è stato tutt'altro che facile. Grazie ad un'amichevole rivalità con un vecchio compagno di classe combinata con i consigli degli esperti di E.ON, il suo desiderio si è finalmente avverato.

Il viaggio di Anton mappa in miniatura la transizione della società verso l'energia sostenibile. È anche un ottimo esempio di come il WE non abbia limiti: tutto è possibile quando iniziamo a pensare e ad agire insieme. “La sostenibilità è fondamentale per tutti noi, i nostri figli e nipoti. Tutti dovrebbero fare tutto il possibile ", afferma Anton.

“La sostenibilità è fondamentale per tutti noi, i nostri figli e nipoti. Tutti dovrebbero fare tutto il possibile "

campagna WHNL

Una storia d'amore che dura tutta la vita

La storia d'amore del 76enne con il fotovoltaico (PV) è scoppiata alla fine degli anni '80, subito dopo la caduta della cortina di ferro. Mentre viveva a Berlino Est, ha scoperto che un amico d'infanzia aveva installato un sistema di energia solare sul suo tetto.

"Quando me lo ha detto, sono diventato verde di invidia", ricorda l'ingegnere, che è sempre stato al passo con gli ultimi sviluppi tecnologici. A quei tempi, tuttavia, le pressioni finanziarie legate alla crescita di una giovane famiglia e al lavoro autonomo escludevano di poter seguire le orme del suo amico.

Quasi 20 anni dopo, nel 2010, Anton ha di nuovo accarezzato l'idea di avere un impianto ad energia solare quando ha costruito una nuova tettoia per auto ed ha condiviso con sua moglie i vantaggi delle energie rinnovabili. Questa volta è stato un consulente di energia solare a convincerlo.

Voglia di mobilità elettrica

Altri avrebbero potuto seppellire il loro sogno, ma pochi anni dopo, quando Anton scoprì che il suo amico d'infanzia aveva acquistato un'auto elettrica, fu spinto all'azione. "Tutti dovrebbero chiedersi come possono contribuire all'uso di energia sostenibile", afferma Anton. "Credo che sia un vero contributo al nostro futuro se usiamo tutte le risorse che la natura ci offre e diventiamo il più autosufficienti possibile"."Ora o mai più", si disse Anton e iniziò a ricercare attentamente i pro e i contro dei diversi fornitori di pacchetti di energia solare.

Voleva il sistema fotovoltaico più moderno e, dopo tutti i suoi anni di attesa, lo voleva il prima possibile. Di tutte le offerte, preferiva quelle di E.ON. Era trasparente, aveva il suo software ed era anche molto interessante in termini di rapporto qualità-prezzo. E quando l'esperto solare E.ON gli ha fatto visita e gli ha dato consigli dettagliati, la mente di Anton è stata sorpresa. "Mi ha consigliato come un buon amico", dice.

Per Anton, un punto di forza importante è stato il pacchetto SolarCloud di E.ON, che può consentire all'utente di diventare totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico. Utilizzando una batteria domestica, i proprietari possono aumentare la loro quota di energia autoprodotta fino a circa il 70%. SolarCloud, tuttavia, consente agli utenti di immagazzinare l'energia in eccesso a tempo indeterminato. Il sistema di "archiviazione virtuale" funziona un po 'come un conto bancario con gli utenti che depositano e prelevano energia quando necessario.

campagna WHNL

Da eccentrico a ultramoderno

Per Anton, SolarCloud ha soddisfatto tutte le aspettative; sostenibile, innovativo, economico e potenzialmente autosufficiente. Ciò che l'esperto di energia solare di E.ON non aveva capito, tuttavia, era che l'impianto elettrico di casa di Anton era un po ', come possiamo dire, eccentrico. "Ho quasi dovuto rianimarlo quando ha esaminato il sistema di distribuzione dell'energia", dice Anton con un sorriso mesto.

Quando 40 anni fa aveva ristrutturato la sua casa a Berlino Est, i componenti elettrici erano difficili da trovare. Quindi aveva messo insieme il suo sistema di distribuzione elettrica domestica utilizzando parti che aveva recuperato da vecchie apparecchiature a raggi X. Inutile dire che l'uomo di E.ON ha consigliato ad Anton di ricollegare completamente la sua casa il prima possibile. Ma come fanno gli amici, gli ha detto esattamente cosa doveva fare per trascinare il suo sistema di distribuzione dell'energia nel 21 ° secolo. E quando ha esaminato i risultati pochi anni dopo, ha promesso ad Anton che da quel momento in poi sarebbe stato tutto normale.

Scopri le altre storie di successo