Pagamenti ed agevolazioni

Disposizioni in materia di agevolazioni tariffarie e rateizzazione dei pagamenti per le popolazioni colpite dagli eventi sismici verificatisi nei giorni del 20 maggio 2012 e successivi

Terremoto: bollette dell’energia rateizzate per 2 anni, dimezzate le tariffe di rete.

Il provvedimento a favore delle popolazioni colpite dal terremoto del maggio 2012 è stato adottato a seguito della comunicazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 16 gennaio 2013 sull'entità delle agevolazioni, a conclusione di un tavolo istituzionale avviato il 6 novembre scorso che ha coinvolto l'Autorità, le Regioni interessate, il MISE e la stessa Presidenza. Le popolazioni colpite dal sisma potranno usufruire delle agevolazioni tariffarie disposte dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Dopo la sospensione dei termini di pagamento delle bollette di energia elettrica e gas, per i mesi da maggio a novembre del 2012, l’Autorità ha disposto:

  • per un periodo di 24 mesi a decorrere dal 20 maggio 2012, l'azzeramento dei costi per eventuali nuove connessioni, subentri o volture richieste da soggetti la cui abitazione è inagibile;
  • per un periodo di 24 mesi a decorrere dal 20 maggio 2012, la riduzione delle tariffe di rete e degli oneri generali in bolletta. In particolare, nel periodo dal 20 maggio 2012 al 19 maggio 2013 verranno ridotti del 50% i corrispettivi per l'utilizzo delle reti e gli oneri generali di sistema; nel secondo anno, cioè dal 20 maggio 2013 al 19 maggio 2014, la riduzione per i corrispettivi di rete sarà sempre del 50%, mentre per gli oneri sarà del 40%. Tutte le nuove connessioni per le utenze elettriche entro i 6kW per i moduli abitativi temporanei saranno effettuate senza costi per il cliente, come tutte le eventuali disattivazioni, riattivazioni e/o volture. Ugualmente non avranno costi tutte le connessioni, volture o subentri per le utenze entro i 3kW richieste dagli utenti la cui abitazione è inagibile. Analogamente a quanto previsto per l'elettricità, anche il gas non avrà costi ogni eventuale allacciamento, attivazione, disattivazione, riattivazione, subentro o voltura richieste dagli utenti la cui abitazione è inagibile;
  • per un periodo di 24 mesi a decorrere dal 17 gennaio 2013, le fatture i cui termini di pagamento sono stati, secondo le disposizioni dell'Autorità, sospesi per il periodo maggio/novembre 2012, saranno rateizzati automaticamente su un periodo di 24 mesi, senza l’applicazione di interessi. Il cliente potrà comunque concordare con E.ON Energia un piano di rateizzazione di durata inferiore e condizioni migliorative rispetto a quelle previste dall’Autorità. Non si potranno rateizzare importi inferiori ai 100 euro per il gas e ai 50 euro per l'elettricità. Informazioni più puntuali sulle agevolazioni applicate e sulla durata delle stesse saranno rese disponibili a tutti i clienti interessati attraverso apposite comunicazioni in bolletta.

Le agevolazioni si applicano in modo automatico a tutte le utenze che già esistevano nei comuni colpiti dal sisma - per conoscere l'elenco dei comuni si faccia riferimento alla delibera dell'AEEG - e a quelle dei moduli abitativi temporanei e sono cumulabili con il bonus elettrico e gas.

Per i titolari di utenze site in uno dei comuni interessati dal sisma, ma diverse da quelle originarie, o nel caso di utenze delle città di Bologna, Modena, Reggio Emilia e Rovigo che hanno ottenuto il differimento dei termini di pagamento degli obblighi tributari le agevolazioni dovranno invece essere esplicitamente richieste al proprio venditore.
E.ON Energia sta provvedendo ad aggiornare i propri sistemi informativi per recepire quanto stabilito dalla delibera. Non appena l’attività sarà completata verranno effettuati i necessari conguagli.