Leggi anche:

Le detrazioni fiscali per gli impianti fotovoltaici

Per chi volesse installare un impianto fotovoltaico nel proprio edificio ci sono diverse possibilità di ottenere agevolazioni fiscali. A seconda del tipo di lavori necessari, si può usufruire del Superbonus al 110% oppure del Bonus Fotovoltaico al 50%.

  • Il Superbonus è la misura varata nel Decreto Rilancio al fine di stimolare il rilancio economico del Paese anche attraverso incentivi e bonus relativi all’efficientamento energetico. Sono previste agevolazioni fiscali fino al 110%, ottenibile sia tramite detrazione Irpef sia tramite cessione del credito, per l’installazione di un impianto fotovoltaico su abitazioni ed edifici plurifamiliari
  • Il Bonus Fotovoltaico è un’agevolazione fiscale contenuta all’interno del Bonus Ristrutturazione, e prevede una detrazione Irpef al 50% per l’installazione di un impianto fotovoltaico, senza ulteriori condizioni di applicazione. Questa misura è dunque più conveniente per chi non ha necessità di effettuare ingenti lavori di ristrutturazione e di efficientamento energetico.

L’alta efficienza dei pannelli solari

Installare un impianto fotovoltaico è una scelta vantaggiosa non solo in termini di impatto ambientale, ma anche di risparmio. Scegliere di sfruttare l’energia prodotta da fonti rinnovabili consente di ridurre a zero le emissioni di CO2 in atmosfera, per un futuro più ecosostenibile e attento all’ambiente. L’alta efficienza dei pannelli solari permette inoltre di consumare esclusivamente l’energia prodotta, riducendo fortemente i costi in bolletta. L’utilizzo di nuovi materiali e sistemi per ridurre le perdite di rendimento consente infatti una percentuale di risparmio rispetto alle fonti di energia tradizionale pari al 16%.  

I fattori per un rendimento ottimale del fotovoltaico

I maggiori fattori di dispersione di energia riguardano da una parte la collocazione e l’inclinazione del pannello e dall’altra, invece, la natura intermittente di questa fonte di energia. La tecnologia ha fatto passi da gigante, sviluppando sistemi di stoccaggio dell’energia in eccesso e riserve per compensare periodi di ombreggiamento. Il rendimento è non solo aumentato in misura consistente, ma riesce ad assicurare una tendenziale costanza nel tempo. Per quanto riguarda il primo punto, invece, evitare una perdita del rendimento significa installare il pannello in modo che possa catturare la maggior quantità possibile di luce solare e ciò dipende essenzialmente dal materiale scelto, dall’inclinazione, la temperatura e, in definitiva, da dove viene fissato l’impianto. Delle variabili decisamente non da trascurare se si pensa che solo una minima parte della dispersione di energia può essere imputato al sistema interno del pannello, mentre sono le condizioni esterne a incidere in maniera decisiva.

Per raggiungere un alto livello di efficienza è per questo assolutamente consigliato rivolgersi a società del settore, che si avvalgono di esperti e che possono consigliare una soluzione ad hoc per ogni esigenza. È necessario saper individuare correttamente i parametri ambientali in base ai quali decidere l’articolazione e la collocazione dell’impianto fotovoltaico, in modo tale assorbire maggiore luce e calore e, quindi, come ottimizzare l’efficienza dei singoli pannelli solari.

Un futuro a base di pannelli solari

I forti incentivi fiscali che sono stati previsti dal governo nel Decreto c.d. Rilancio possono essere un valido strumento per dare consolidare un percorso di sviluppo nello sfruttamento dell’energia solare. I nuovi sistemi di stoccaggio dell’energia, i nuovi materiali, ma soprattutto l’expertise crescente in questo settore, in più, assicurano un buon rendimento dell’impianto fotovoltaico casalingo. Scopri le nostre offerte per l’installazione di impianti fotovoltaici, per un futuro di energia green, pulita e sostenibile.