Caratteristiche della caldaia a condensazione

La caldaia a condensazione è una delle alternative più efficienti, affidabili e vantaggiose alle tradizionali caldaie a gas.
Caldaia a condensazione

Perché la caldaia a condensazione è più efficiente della caldaia tradizionale?

La principale differenza tra le caldaie tradizionali e quelle a condensazione consiste nel recupero del calore dei fumi di combustione.
Le normali caldaie, comprese quelle ad alto rendimento, utilizzano solo una parte del calore ricavabile dai fumi di combustione perché ne evitano la condensazione in quanto possibile causa di corrosione dei condotti di evacuazione e delle parti del generatore stesso.

Quando la temperatura dei fumi di combustione scende sotto il punto di rugiada (circa a 56° C per i fumi prodotti dalla combustione di metano) il vapore acqueo prodotto comincia a condensare (ossia a tornare dallo stato gassoso allo stato liquido) liberando il cosiddetto calore latente.

Una caldaia tradizionale, come detto, utilizza solo parte del calore latente generato dalla combustione del gas, poiché il vapore acqueo viene disperso in atmosfera attraverso il camino/la canna fumaria.

Caratteristiche della caldaia a condensazione

Negli impianti a condensazione, invece, si sfrutta proprio questo potenziale: viene recuperato parte del calore latente dei fumi prima che vengano espulsi. I fumi di combustione vengono convogliati all’interno di uno scambiatore che sottrae il calore latente generato dalla condensazione, sfruttando il fatto che l’acqua di ritorno (l’acqua che rientra in caldaia dopo essere passata per i radiatori per cedere all’ambiente il suo calore) dall’impianto di riscaldamento è più fredda di quella di mandata ed utilizzandolo, quindi, per pre-riscaldarla. La temperatura dei fumi di scarico sarà, quindi, minore rispetto ad una caldaia tradizionale.
Le caldaie a condensazione riescono a sfruttare l’energia termica dei fumi in quanto realizzate con materiali resistenti all’acidità della condensa (pH 4-5). Questo significa che per ottenere la corretta temperatura dell’acqua di riscaldamento la caldaia a condensazione utilizza meno combustibile, dando luogo sia ad un risparmio immediato che ad un minore inquinamento in termini di emissioni.

Benefici e vantaggi di installare una caldaia a condensazione

Tra i principali benefici provenienti dall’utilizzo di una caldaia a condensazione vi è quello ambientale che permette l’abbattimento di un’alta percentuale di sostanze nocive: le emissioni inquinanti infatti, come gli ossidi di azoto e il monossido di carbonio, si riducono al minimo. Questo è dovuto principalmente a tre importanti fattori:

  • Un sistema di combustione determinato da una miscela di aria e gas prodotta all’interno del dispositivo
  • Rendimento costante dell’impianto, senza sprechi o dispersioni
  • Consumi ridotti con un risparmio energetico del 35% rispetto ad un impianto tradizionale

Altri vantaggi dell’impianto a condensazione

Installare una caldaia a condensazione permettere di ottenere un vantaggio strutturale. E’ possibile ottenere deroghe rispetto all’obbligo di collegamenti a camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione sopra il tetto. Altro punto positivo è la combinazione della caldaia a condensazione di ultima generazione con un sistema solare termico per la produzione di sola acqua calda sanitaria. La combinazione permette di ridurre il fabbisogno energetico complessivo anche più del 50%. Infine, ma non meno importante l’opportunità di usufruire degli incentivi e bonus fiscale per la riqualificazione energetica degli edifici introdotto per la prima volta con la Legge Finanziaria (ora Legge di Stabilità) del 2007.

Tutte le informazioni sul nuovo Decreto crescita 2019

La nostra proposta commerciale

Se sei interessato all’acquisto di una nuova caldaia a condensazione, scopri i prodotti e le soluzioni di E.ON Energia.