Bonus sociale

Agevolazioni per clienti domestici in disagio fisico e/o economico

Il bonus sociale è uno strumento che garantisce una riduzione della spesa per la fornitura di energia elettrica e/o gas naturale alle famiglie in condizione di disagio economico e/o fisico e alle famiglie numerose, introdotto dal Governo e reso operativo dall'Autorità di Regolazione per l’Energia Reti e Ambienti, con la collaborazione dei Comuni.

La domanda va presentata dal titolare della fornitura presso il Comune di residenza o presso un altro ente designato dal Comune (CAF, Comunità montane) utilizzando gli appositi moduli.
Lo stato di avanzamento della propria richiesta di bonus può essere verificato:

  • presso l'Ente dove è stata presentata la richiesta (il Comune di residenza, il CAF, la Comunità Montana, ecc.) con la ricevuta rilasciata alla consegna della domanda

  • chiamando il numero verde 800.166.654 fornendo il codice fiscale o il numero identificativo della richiesta,

  • sul sito www.bonusenergia.anci.it , nella sezione riservata "Controlla on line la tua pratica" cui si accede con il proprio codice fiscale e le credenziali di accesso.

Le credenziali (User ID e password) vengono rilasciate dal Comune o dal CAF presso cui si è presentata la richiesta per il bonus.

La domanda di bonus prima di tradursi nello sconto in bolletta deve superare una serie di passaggi di verifica dei requisiti da parte del Comune e di Sgate[PG1] [PF2]   (http://www.sgate.anci.it/?q=documentazione/modulistica-per-la-presentazione-delle-domande-di-bonus-sociale ) e di comunicazione tra questi e gli operatori competenti.
Solo alla fine di questi passaggi e se la domanda presenta tutti i requisiti, il cliente riceve il bonus in bolletta.

Il bonus è riconosciuto per 12 mesi. Al termine di tale periodo, per ottenere un nuovo bonus, il cittadino deve rinnovare la richiesta di ammissione presentando apposita domanda.
L'importo del bonus viene scontato direttamente sulla bolletta suddiviso in modo proporzionale al periodo cui la bolletta fa riferimento.
In caso di cambio del venditore o del tipo di contratto (ad esempio si passa da un contratto dal mercato di tutela ad uno nel mercato libero), il bonus continua ad essere erogato senza interruzioni fino al termine della validità del diritto.

Il bonus sociale gas per disagio economico consente alle famiglie con ISEE non superiore a 8.107,5€ o per famiglie numerose (con più di 3 figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000€ di ottenere uno sconto sulla bolletta il cui valore annuo dipende dal numero di componenti della famiglia anagrafica ed è aggiornato annualmente dall'Autorità.
Per il calcolo dell'importo del bonus per Comune/tipologia di utilizzo del gas/componenti familiari si rimanda al sito dell’ARERA https://www.arera.it/it/bonus_gas.htm
La compensazione è riconosciuta a tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura di gas naturale, sia che hanno stipulato un contratto di fornitura individuale (clienti domestici diretti), sia che utilizzano impianti condominiali (clienti domestici indiretti).

Il bonus sociale elettrico per disagio economico consente alle famiglie con ISEE non superiore a 8.107,5€ o per famiglie numerose (con più di 3 figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000€ di ottenere uno sconto sulla bolletta il cui valore annuo è differenziato rispetto al numero di componenti della famiglia anagrafica.
Per il calcolo dell'importo del bonus si rimanda al sito dell’ARERA: https://www.arera.it/it/consumatori/ele/bonusele_ec.htm

Il bonus sociale elettrico per disagio fisico è riconosciuto a tutti i clienti domestici affetti da grave malattia o i clienti domestici con fornitura elettrica presso i quali viva un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita.
L'elenco delle apparecchiature elettromedicali salvavita che danno diritto al bonus sono state individuate dal Decreto del Ministero della Salute del 13 gennaio 2011.

Il bonus per disagio fisico è cumulabile con quello per disagio economico (sia elettrico che gas) qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.
Per avere accesso al bonus, il cliente deve essere in possesso, tra gli altri, anche di un certificato ASL che attesti:

-          la situazione di grave condizione di salute;

-          la necessità di utilizzare le apparecchiature elettromedicali per supporto vitale;

-          il tipo di apparecchiatura utilizzata e le ore di utilizzo giornaliero;

-          l'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è installata.

Il valore del bonus per disagio fisico è articolato in 3 livelli che dipendono da: potenza contrattuale, apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate e tempo giornaliero di utilizzo. L'assegnazione ad uno dei tre livelli viene calcolata dal sistema informatico che gestisce le agevolazioni sulla base di quanto certificato dalla ASL.

Per il calcolo dell'importo del bonus si rimanda al sito dell’ARERA: https://www.arera.it/it/consumatori/ele/bonusele_df.htm